Rallentare l’Invecchiamento con le Nuove Tecniche di Lifting al Viso

Per affidarsi ad un chirurgo specialista del viso ti consigliamo Angelo Cossetta.

Il viso stanco, la faccia stanca, come risolvere questo problema, questa signora che è una donna molto bella ha vedete un’eccesso di pelle nella palpebra superiore, ha delle borsette ed ha questa parte del viso che é scesa, queste guance sono leggermente scese, e anche un pò il collo comincia ad essere segnato. Quindi è inutile andare a combattere i rilasciamenti, la stanchezza del viso con i fillers, quindi con i riempitivi, perchè si fanno solamente delle facce artefatte, gonfie, molto brutte.

Esiste il lifting, esiste il minilifting, il lifting temporale ed il lifting completo. Lifting cosa vuol dire? vuol dire alzare quesrta parte qua del sopracciglio, quindi, dare uno sguardo piu’ vivo, come si fa? si fa con una piccolissima incisione nei capelli, si passa un filo, si scolla e si solleva. La blefaroplastica è un’intervento che si fa in anestesia locale che leva, appunto tutto questo eccesso di pelle che copre la palpebra superiore e leva queste borse.

Quando si comincia ad avere una stanchezza delle guance ma soprattutto della parte inferiore delle guance, l’unico sistema per dare luce, per dare giovinezza ad un viso è il lifting del viso. Cosa vuol dire lifting del viso?, vuol dire incidere dentro l’orecchio, quindi non si vede, nei capelli, effettuare uno scollamento di quest’ area, e tirare la muscolatura internamente a far si che si risollevi questa parte delle guance, questa parte dello zigomo, e questa parte qua del sopracciglio ed il collo. Il lifting oggi è un’intervento semplice, molto rapido, ci vuole un paio d’ore e mezzo per farlo, la paziente non ha assolutamente lividi o ecchimosi, quindi può tornare alle sue normali occupazioni dopo 7 o 8 giorni.

E’ ovvio che esistono delle alternative iniziali al lifting, cioè, ai lifting iniziali, cosa vuol dire? Che se viene una signora sui 35/40 anni che è già epoca di lifting per noi, può ad esempio sollevare questa parte riempiendo di acido ialuronico gli zigomi, camuffando questa ricaduta riempiendo di acido ialuronico il mento, può fare del botox per sollevare questa parte delle sopracciglia e a dare piu’ giovinezza alla punta nasale che scende con il tempo, mettendo del botox qui alla base che alza la punta, e mettendo forse acido ialuronico. Ma la chirurgia del lifting è stata per anni mitizzata, il lifting come intervento molto pesante, intervento molto semplice, che va fatto da mani molto esperte, quindi informatevi, perchè è una chirurgia che va fatta in ambienti codificati, da persone molto esperte e soprattutto non deve dare quell’effetto di tirato e di falso.

La chirurgia estetica fatta bene è una cosa che non si vede, o perlomeno lascia nel dubbio chi ti vede, “accidenti come ti vedo bene, ti vedevo molto stanca tempo fa”, ecco questo è un lifting fatto bene, il resto è chirurgia mal fatta.

Lifting Prima e Dopo: Viso, Seno e Cosce

LIFTING: DI COSA SI TRATTA

La pelle con il passare del tempo naturalmente perde la sua elasticità e freschezza, causando un’invecchiamento estetico dovuto alla prima comparsa di rughe. Le rughe non sono altro che pieghe sulla superficie della pelle. La carenza di collagene ed elastina , dovuta ad una continua azione meccanica di stiramento e estensione della superficie cutanea, porta appunto alla creazione di queste ultime. E’ un processo naturale, ma può essere accelerato da molti fattori come: età, fattori genetici, ambientali, costituzionali e esposizione al sole.

Solitamente inizia a manifestarsi mediamente tra i 20 e i 25 anni nella donna. L’invecchiamento della pelle è un processo che avviene comunque e inevitabilmente, ma può essere corretto dalla chirurgia estetica in particolare dal lifting.

Il lifting è un’operazione chirurgica che permette di eliminare queste rughe, ridando tensione alla pelle e migliorando l’aspetto di quest’ultima, ridando giovinezza e luminosità al viso e al collo.

IMMAGINI PRIMA E DOPO

Alcune immagini che testimoniano i risultati dell’operazione di lifting al viso/collo, cosce e seno, su alcune donne.

LIFTING VISO

Zatezanje-koze-lica-i-vrata1 b553276a553277liftingAB lifting2

LIFTING SENO

toronto-breast-lift-surgery-sample-1breast-lift-4281-a

619971

LIFTING COSCE

legtite-lipo-e-tonificazione-cosce-donna-anni-48-id-2491 laserlipolisi-glutei-prima-dopoarti-prima-dopo_2

ba_thighlift2

INDICAZIONI

Il lifting è un’operazione chirurgica, quindi deve essere considerata come tale e intervenire unicamente in presenza di un disagio personale causato dagli inestetismi della cute (rughe e cedimenti).

Questi problemi sono risolvibili con un intervento di lifting, che ridarà al paziente una maggiore confidenza in se stesso e una ritrovata serenità.

Come indicazione generale, per eseguire questo tipo di intervento, è preferibile sottoporcisi nel periodo invernale grazie ad una minore quantità di luce solare, che potrebbe dare fastidio per pochi giorni dopo l’intervento. Inoltre bisognerà portare delle bende per pochi giorni, che in estate con temperature elevate potrebbero arrecare fastidio.

Per quanto riguarda l’operazione, non ci sono limiti di età, ed  è necessario in ogni caso, pianificare come agire e con che tipo di operazione, valutando caso per caso le possibilità, instaurando un rapporto di collaborazione con la clinica a cui ci si rivolge, portando così ad una migliore organizzazione pre operatoria.

Per questo si consiglia di rivolgersi ad un personale altamente qualificato, che possa valutare tutte le variabili del caso (asimmetrie, tipologie di lifting ecc) accompagnandovi verso la riuscita dell’intervento e della realizzazione del vostro obbiettivo.

DETTAGLIO DELL’ INTERVENTO E POST OPERATORIO

Una volta deciso di sottoporci a questo intervento, la clinica, usando macchinari avanzati e la conoscenza approfondita del personale e dei medici a disposizione, farà degli esami per pianificare l’operazione in modo completo, valutando l’individualità di ogni caso, prestando attenzione alle variabili anatomiche del singolo.

Vuoi affidarti ad un chirurgo specialista del lifting? Clicca qui per conoscere meglio Angelo Cossetta.

LIFTING VISO/COLLO

L’operazione consiste nell’incisione della pelle nella zona delle tempie tra le righe della pelle, con conseguente scollamento della cute e riposizionamento di questa in trazione, eliminando le rughe. L’intervento dura circa un’ora, ma il risultato (anche in base all’estensione della zona trattata ) può durare anni.

Per il lifting al collo si procede nello stesso modo, ma le incisioni vengono effettuate vicino alle orecchie o ai capelli.

Avvenuto l’intervento si potrà verificare del gonfiore o secchezza della cute, che in pochi giorni scomparirà completamente. Bisognerà portare delle bende e non esporsi al sole, anche se per pochi giorni dopo l’intervento. Il post-operatorio può avere anche altre conseguenze, come asimmetria del volto, ematomi o scarsa ricrescita nella zona dell’incisione, per questo bisogna affidarsi a equipe competenti, in grado di risolvere queste problematiche con serenità e semplicità, dandovi l’aspetto ringiovanito e fresco che desiderate.

LIFTING AL SENO

Oltre ad eliminare le rughe e le smagliature il lifting al seno può anche:

– Sollevare il seno cadente o svuotato a seguito di una gravidanza e l’allattamento che ne consegue.

– Risollevare il seno dopo una dieta dimagrante di entità significativa.

– Eliminare la pelle in eccesso dovuto all’abbassamento del seno.

– Aumentare il volume del seno (in tal caso si aggiunge anche una protesi).

Innalzare l’areola in una posizione più alta.

L’intervento si svolge in anestesia totale, in circa 2 ore e richiede una sola notte di ricovero.

Dopo l’intervento sarà necessario tenere applicato un bendaggio elastico per circa 48 ore e un reggiseno di tipo sportivo per un mese, notte e giorno. La guarigione avviene in 10 gg circa.

LIFTING ALLE COSCE

Le tecniche più in uso sono due. La più datata (consigliata in caso di accumuli ingenti di pelle) prevede l’apertura di due incisioni lungo la linea inguinale da cui i tessuti vengono tirati e ridotti; la cicatrice, permanente ma sempre meno visibile, è “nascosta” dalla piega naturale del corpo.

L’anestesia può essere locale o generale a seconda dei casi. Di recente ha avuto successo anche la procedura micro-chirurgica che si avvale di strumenti di precisione millimetrica per effettuare l’asportazione di numerose piccole porzioni di pelle, riducendo l’impatto finale delle cicatrici. In questo caso, si procede in più sedute con anestesia locale e senza punti di sutura.

Nel caso dell’operazione tradizionale, la cicatrizzazione è coadiuvata da un’apposita medicazione e da una guaina. I punti vengono eliminati dopo una o due settimane e sono necessarie due visite di controllo nelle quali la medicazione viene progressivamente ridotta. È bene stare a riposo per una decina di giorni e aspettare almeno un mese dall’operazione per riprendere le attività più intense.

Un chirurgo esperto e specializzato

Angelo Cossetta è uno dei migliori chirurghi in Italia per quanto riguarda la chirurgia estetica del viso.

Il Minilifting al Viso

minilifting viso

Il minilifting del viso è un intervento estetico che negli ultimi anni ha visto crescere notevolmente il numero delle persone che vi sono ricorse. Tale successo è in gran parte dovuto ai vantaggi che questo tipo di operazione presenta rispetto al lifting tradizionale.

Il minilifting innanzitutto corregge i piccoli difetti estetici e i primi segni del tempo, per cui vi si può ricorrere già nella mezza età o prima, senza aspettare che la situazione degeneri eccessivamente. Inoltre il risultato finale non è un innaturale viso tirato, ma un bel viso disteso.

Ciò avviene perché non si agisce solo sulla pelle, ma anche sulla muscolatura sottostante. Si può parlare infatti anche di SMAS lifting, proprio perché si lavora sul Sistema Muscolo-Aponeurotico Superficiale. Agire anche sulla muscolatura significa peraltro garantire dei risultati duraturi nel tempo.

A Milano c’è un chirurgo specialista del viso che puoi trovare qui: Angelo Cossetta.

I principali tipi di minilifting del viso

Principalmente sono quattro le zone del viso su cui si può intervenire con uno SMAS lifting. Innanzitutto c’è la zona frontale, da cui si possono eliminare le rughe. In secondo luogo c’è la zona temporale, lavorando sulla quale si possono rialzare le sopracciglia ed eliminare le cosiddette rughe a zampa di gallina attorno agli occhi. Poi c’è il settore zigomo – guancia; qui si possono distendere gli zigomi e le guance, inoltre si possono ridurre i solchi nasogenieni, cioè le antipatiche rughe a forma di parentesi che si formano tra naso e bocca. Infine c’è la zona mandibola – collo, dove si può migliorare la definizione dell’arco mandibolare e si può eliminare il doppio mento.

Qualsiasi sia il settore su cui si decide di intervenire, l’operazione avviene in anestesia locale e con sedazione. Evitare l’anestesia totale significa abbassare il rischio di complicazioni e rendere più breve la convalescenza.

Le incisioni necessarie vengono effettuate o lungo la piega davanti all’orecchio o tra i capelli, in modo che le cicatrici siano praticamente invisibili. Non è necessario rasare i capelli prima dell’intervento, per cui i lifting settoriali non provocano neppure l’inconveniente di doversi presentare in pubblico senza capelli.

La fase pre-operatoria

Anche se il minilifting del viso è un intervento semplice e a basso rischio di complicazioni, l’equipe chirurgica deve comunque valutare se è opportuno che il paziente vi si sottoponga. A tal fine si prendono in considerazione eventuali patologie in atto; inoltre si effettuano l’elettrocardiogramma e l’analisi delle urine e del sangue.

E’ inoltre raccomandabile che nei giorni precedenti l’operazione il paziente non fumi e non assuma antiinfiammatori a base di acido acetilsalicilico. Infatti il fumo può compromettere il processo di cicatrizzazione, mentre l’acido acetilsalicilico può favorire l’insorgere di emorragie durante l’intervento.

Il decorso post-operatorio

Normalmente si può tornare a casa già poche ore dopo l’intervento di lifting settoriale. Durante la convalescenza non si prova dolore, piuttosto si sente tirare la pelle e si constata un po’ di gonfiore del viso; entrambi questi effetti collaterali spariscono comunque nel giro di pochi giorni.

In media dopo una settimana vengono rimossi i punti di sutura e dopo due settimane si possono riprendere le normali attività quotidiane, anche se durante il primo mese è opportuno evitare gli sforzi.

Il processo di cicatrizzazione è più veloce se non si fuma nelle prime due settimane dopo l’intervento; inoltre le cicatrici sono meno visibili se non si prende il sole per sei – dodici mesi dopo l’operazione. Naturalmente nella fase postoperatoria è opportuno rimanere in contatto con l’equipe medica.

Prezzi di un Intervento di Lifting al Viso

Costi lifting viso

Il lifting

La pelle con il trascorrere degli anni tende a perdere la sua elasticità causando la comparsa delle prime rughe; queste pieghe superficiali che si formano sono dovute ad una mancanza di collagene ed elastina che provocano un aumento del volume della pelle. Le prime rughe iniziano a manifestarsi tra i 20 ed i 25 anni per le donne, mentre per gli uomini ciò avviene intorno ai 25 ed i 30 anni.

Questo lento ma inesorabile processo può essere accelerato da varie cause come l’eccessiva esposizione al sole, il fumo, l’inquinamento o un certo tipo di alimentazione poco salutare, provocando così un invecchiamento precoce della cute del viso che perde il suo tono e la sua elasticità.

A questi ed altri inconvenienti della pelle viene incontro la chirurgia estetica, con interventi di ritidectomia o ritidoplastica, più conosciuti genericamente come lifting, nei quali vengono eliminate principalmente le rughe del viso e del collo.

Come viene eseguito un intervento

L’invecchiamento della pelle è un processo naturale che può essere contrastato con la chirurgia, la quale è in grado di eliminare la cute in eccesso, eliminando le antiestetiche e fastidiose rughe quando si presentano. Vediamo adesso come viene eseguito un intervento di chirurgia estetica, per il quale è necessaria l’anestesia che può essere generale o locale.

Durante l’operazione il medico farà delle incisioni nella zona delle tempie, sopra l’attaccatura dei capelli ed all’interno delle pieghe della cute, in punti non visibili per limitare al massimo le cicatrici ed inizierà con lo scollamento della cute per poi riposizionarlo in trazione, eliminando così tutti gli inestetismi.

L’operazione chirurgica dura mediamente un’ora, variabile in base all’ampiezza della zona trattata ed il suo risultato può durare anni. Dopo questo intervento può comparire del gonfiore che scomparirà del tutto in qualche settimana; è anche possibile che i primi tempi la pelle sia secca e ruvida ma con il tempo tornerà alla normalità.

A Milano puoi affidarti ad uno specialista del lifting al viso come Angelo Cossetta.

Vantaggi e rischi

I vantaggi di un intervento di lifting al viso sono evidenti e consistono in un ringiovanimento della pelle con conseguente eliminazione delle rughe.

Questi interventi si rendono necessari quando il disagio causato dalle rughe inizia ad essere insopportabile per la persona e solo una soluzione estrema, come l’intervento chirurgico, potrà ridare quella serenità che è venuta a mancare. Dopo il periodo di convalescenza il viso avrà un aspetto giovanile e fresco, senza i segni degli anni che lo hanno segnato; ciò aiuterà il paziente a ritrovare la propria autostima e riuscire a guardarsi allo specchio con rinnovata ammirazione del proprio aspetto estetico.

Ma un intervento invasivo come questo comporta anche dei rischi che sono dettati da eventuali complicazioni che si possono creare durante l’intervento o la convalescenza come l’asimmetria del volto, cicatrici visibili, ematomi o scarsa ricrescita dei capelli nella zona trattata.

Ovviamente a ciò si può porre rimedio con ulteriori interventi chirurgici, per questo è sempre necessario affidarsi ad un team di esperti che siano in grado di far fronte ad ogni singola situazione personale ed occorre seguire attentamente le indicazioni fornite per una corretta convalescenza.

Lifting viso costi

L’intervento di chirurgia plastica ha dei costi variabili in base alla parte del viso e collo che si intende trattare ed in base al tipo di trattamento estetico che viene richiesto dal cliente. Non ci sono degli standard o listini comuni e per eseguire l’intervento è necessario rivolgersi a strutture private.

I costi possono essere valutati dal chirurgo solo dopo la visita preoperatoria e variano a seconda della struttura che si sceglie, in base al compenso del chirurgo plastico-estetico e della sua equipe ed infine va considerato il costo e la qualità dei materiali utilizzati. In ogni caso, prima di effettuare un intervento del genere, è sempre opportuno essere a conoscenza dei pro e contro per poter valutare nel migliore dei modi quale sia l’intervento più adatto ad ognuno.

Lifting Viso con Fili di Sospensione

Lifting Fili di Sospensione

Cos’è e quando si usa il lifting con fili di sospensione?

Il lifting al viso con fili di sospensione è una delle più moderne e innovative tecniche di chirurgia estetica. Pensata per chi vuole avere un aspetto più giovane senza sottoporsi ad un vero e proprio intervento di lifting tradizionale, questa tecnica si distingue per essere poco invasiva e per non lasciare segni di suture o di intervento.

I campi di applicazione riguardano tutta la parte medio-facciale del viso e la pelle del collo. Si può, quindi, intervenire in caso di guance e collo cadenti ed effettuare un lifting del sopracciglio, degli zigomi e del naso. Tra i suoi pregi vi è il fatto di intervenire nella parte sottocutanea, stimolando il tiraggio dei muscoli del viso senza alterare in modo evidente i tratti somatici o senza creare limiti nell’espressività del viso.

Si tratta di forme di intervento particolarmente indicate per persone tra i 40 e i 60 anni e i risultati variano a seconda della pelle e della muscolatura. Alcune procedure si possono applicare anche alle gambe, alle braccia e ai glutei.

Lifting senza anestesia

Le tecniche per il lifting al viso con i fili di sospensione sono diverse e si distinguono soprattutto per la durata media degli effetti dell’intervento.

Tra i metodi meno invasivi e più economici vi è quello che prevede l’inserimento di fili riassorbibili in PDO (Polidiossanone), attraverso degli aghi piccolissimi che li ancorano in determinati punti della pelle. Si tratta della forma di intervento più semplice e può essere eseguita in una ventina di minuti senza lasciare ecchimosi o lividi.

I costi, inoltre, sono sensibilmente inferiori rispetto ad un lifting standard e possono situarsi tranquillamente sotto i mille euro per seduta. Il difetto principale di questa tecnica è che necessita di sedute regolari per poter mantenere l’effetto costante nel tempo. Infatti, la tenuta di questo tipo di metodologia si aggira tra i quattro e i dieci mesi. Si tratta, però, di una buona soluzione per chi vuole avere un primo approccio con la chirurgia estetica.

Fili Permanenti

Una soluzione più complessa e un po’ più onerosa prevede l’uso di fili permanenti, che possono eventualmente essere tirati ulteriormente col tempo. Questa procedura è comunque poco invasiva e non lascia segni visibili. Viene effettuata un’unica incisione nella zona temporale, senza necessità di radere i capelli e che rimane comunque invisibile in seguito.

Si tratta di un intervento che viene svolto in anestesia locale o con lieve sedazione, della durata inferiore ad un’ora e con un tempo di recupero di uno o due giorni. Il costo, in questo caso, può aggirarsi tra i duemila e i quattromila euro, ma i risultati possono durare dai due ai quattro anni. L’intervento di lifting con fili di sospensione può essere associato anche ad altri interventi estetici che, eventualmente, possono essere eseguiti in contemporanea. Tra i possibili interventi vi sono la blefaroplastica e le iniezioni di botulino.

Pregi e difetti del lifting con fili di sospensione

Tutte le tecniche di lifting con fili di sospensione hanno in comune alcuni vantaggi e alcuni svantaggi. Tra i primi troviamo la bassa invasività dell’intervento e la totale assenza di segni permanenti. Inoltre, i fili intervengono direttamente su punti critici della muscolatura, creando un effetto lifting naturale, senza alterare l’espressività del viso.

Questo effetto si manifesta anche in una stimolazione dei muscoli facciali che si attiva e si svolge nel tempo. I risultati effettivi, quindi, non sono immediati ma si vedono a breve distanza dal trattamento. Si tratta della soluzione ideale per chi vuole apparire più giovane mantenendo un aspetto naturale. I difetti, in tutte queste procedure, si concentrano sulla durata. Che si tratti di pochi mesi o di qualche anno, in nessun caso si avrà un ringiovanimento permanente e, di conseguenza, si dovrà ricorrere ad ulteriori sedute.

Lifting Viso: Ringiovanimento

Lifting Viso

Il lifting è una tecnica chirurgica impiegata per il ringiovanimento del volto ed apporta significativi miglioramenti, donando un aspetto giovanile senza modificare la fisionomia naturale del volto. L’esposizione al sole, lo stress o l’alimentazione sbagliata, nonché la forza di gravità, associati al trascorrere degli anni comportano l’invecchiamento del viso e del collo e l’insorgere inevitabile di rughe. Il lifting al viso a Milano permette di far scomparire questi inestetismi e di riposizionare i muscoli facciali, donando quindi un aspetto giovanile e fresco.

Durante l’invecchiamento i fattori che entrano in gioco sono essenzialmente l’invecchiamento dei tessuti e la loro discesa, nonché la perdita di spessore e di volume, pertanto per un corretto trattamento si deve agire su questi fattori. Il lifting interviene in maniera efficace su questi fattori con risultati eccellenti in poco tempo ed in maniera poco invasiva. Infatti l’intervento dura poche ore e non è assolutamente doloroso.

Nei soggetti più sensibili si può avvertire un semplice fastidio locale che scomparirà in poche settimane. Alla fine dell’intervento il paziente sarà bendato per alcune ore, onde evitare possibili ematomi. A secondo del grado di invecchiamento della pelle del viso e delle zone dove intervenire esistono diverse tecniche:

Lifting endoscopico: per ripristinare la perdita di tessuto adiposo
Lipofilling: per ripristinare la perdita di volume agli zigomi e alle guancie
Lifting Radiofrequenza: per stirare il viso e rilassare la cute
Filler: per correggere le rughe

A Milano puoi affidarti ad un chirurgo specialista del lifting al viso come Angelo Cossetta.

Tutte le tecniche sono naturalmente indolori e poco invasive.
Le tecniche sebbene in essere da anni e sicure devono essere applicate da esperti del settore, onde evitare eccessivi stiramenti o estremi riempimenti che visivamente danno un senso plastico. Pertanto solo professionisti possono impiegare queste tecniche in modo da ripristinare l’aspetto naturale del viso senza eccedere.

Naturalmente il lifting riporta l’orologio indietro nel tempo di diversi anni, ma la sua corsa in avanti dipende da come si prende cura del proprio viso dopo l’intervento. Il consiglio è quello di fare delle piccole e semplici cure per far in modo che il risultato si mantenga eccellente nel più lungo tempo possibile.

Sebbene l’intervento di lifting del viso a Milano duri poche ore e sia poco invasivo, le cliniche più scrupolose ed avanzate preferiscono mantenere il proprio paziente almeno per un giorno, così da potersi sincerare del risultato, ma soprattutto evitare qualunque inconveniente, anche se di minima entità. Post intervento e post ricovero il viso sarà rosso e potrebbero esserci anche piccoli segni dovuti all’operazione, ma naturalmente guariranno in poche settimane.

Il periodo più adatto per questo tipo di intervento è sicuramente l’inverno, poiché le bende che si dovranno portare, sebbene per un breve periodo, potrebbero essere fastidiose d’Estate quando fa caldo. Inoltre d’Inverno il viso è soggetto ad una minore esposizione al sole, che nei primissimi giorni potrebbe recare un leggero fastidio.

Per quanto invece concerne l’età non ci sono limiti, dipende semplicemente dal risultato degli esami necessari prima dell’intervento e per valutarne l’idoneità. Gli interventi di lifting del viso non sono mai uguali ma devono essere valutati e personalizzati in base alle esigenze del paziente e dalla sua fisionomia. Pertanto è fondamentale instaurare una vera e propria collaborazione a riguardo con il proprio medico così da delineare quale intervento di lifting sia più adatto, ma soprattutto dove intervenire, inoltre è fondamentale rivolgersi a cliniche di fiducia che abbiano macchinari all’avanguardia e che dispongano di professionisti che siano esperti conoscitori della materia, ma che soprattutto sappiano consigliare nel miglior dei modi per un risultato senza ripensamenti.

Per questo è sconsigliato rivolgersi a professionisti che millantano sconti eccessivi e risultati comunque eccezionali, poiché, affinché i materiali impiegati sia di prima qualità e tecnologicamente avanzati è necessario sostenere costi che inevitabilmente poi si ripercuotono in tariffe più alte, ma proprio a sicurezza del paziente ed a garanzia di un risultato preciso e ottimale.